La sicurezza sul luogo di lavoro consiste in tutta quella serie di misure di prevenzione e protezione ( tecniche, organizzative e procedurali), che devono essere adottate dal datore di lavoro, dai suoi collaboratori ( i dirigenti e i preposti ), dal medico competente e dai lavoratori stessi. Le misure di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori hanno il fine di migliorare le condizioni di lavoro, di ridurre la possibilità di INFORTUNI E DI MALATTIE PROFESSIONALI ai dipendenti dell'azienda.


IL GEOMETRA ANDREA MAZZOLENI GRAZIE ALL'ESPERIENZA MATURATA PRESSO I PROPRI CLIENTI E GRAZIE ALLA COSTANTE FORMAZIONE E SPECIALIZZAZIONE PUO' OFFRIRE IL SERVIZIO DI 

RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE ESTERNO.
obblighi del datore di lavoro, D.lgs 81/2008 art. 17 comma b.

La nomina dell'incarico di RSPP così come la valutazione dei rischi, sono un obbligo a carico del datore di lavoro, sancito dal D.lgs. 81/08 art. 17 commi 1 e 2.
Lo studio è in grado di seguirvi in ogni fase del processo di organizzazione della sicurezza dando supporto all'azienda e al datore di lavoro assumendo direttamente l'incarico di Responsabile del Servizio di Protezione e Prevenzione esterno (RSPP esterno).

L'incarico prevede, secondo l'art. 33 del D.lgs 81/08:
  • Individuazione dei fattori di rischio, la valutazione dei rischi e l'individuazione delle misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, nel rispetto della normativa vigente sulla base della specifica conoscenza dell'organizzazione aziendale;
  • Predisposizione, in collaborazione con il datore di lavoro ed il Medico Competente,del Documento di Valutazione dei Rischi;
  • Elaborazione, per quanto di competenza, delle misure di sicurezza preventive e protettive ed i sistemi di controllo di tali misure;
  • Elaborazione delle procedure di sicurezza per le varie attività aziendali;
  • Programmi di informazione e formazione dei lavoratori, come previsto dagli art.36,37 del D.Lgs 81/08;
  • Partecipazione alla riunione periodica in materia di tutela della salute e di sicurezza di cui all' art. 35 del Decreto;

IL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (DVR)
obblighi del datore di lavoro D.lgs 81/2008 art. 17 comma a

Il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) di cui all'art. 17, redatto a conclusione della valutazione dei rischi eseguita secondo le modalita' dell'art. 29 deve contenere quanto previsto dall'art. 28:

  • Una relazione sulla valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e la salute durante l’attività lavorativa,nella quale siano specificati i criteri adottati per la valutazione stessa. La scelta dei criteri di redazione del documento è rimessa al datore di lavoro, che vi provvede con criteri di semplicità,brevità e comprensibilità, in modo da garantirne la completezza e l’idoneità quale strumento operativo di pianificazione degli interventi aziendali e di prevenzione;
  • L'indicazione delle misure di prevenzione e di protezione attuate e dei dispositivi di protezione individuali adottati, a seguito della valutazione di cui all’articolo 17, comma 1, lettera a);
  • Il programma delle misure ritenute opportune per garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza;
  • L'individuazione delle procedure per l’attuazione delle misure da realizzare, nonché dei ruoli dell’organizzazione aziendale che vi debbono provvedere, a cui devono essere assegnati unicamente soggetti in possesso di adeguate competenze e poteri;
  • L'indicazione del nominativo del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza o di quello territoriale e del medico competente che ha partecipato alla valutazione del rischio;
  • L'individuazione delle mansioni che eventualmente espongono i lavoratori a rischi specifici che richiedono una riconosciuta capacità professionale, specifica esperienza, adeguata formazione e addestramento.

IL DUVRI: DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE RISCHI INTERFERENZIALI
obblighi connessi ai contratti d'appalto o d'opera o di somministrazione D.lgs 81/2008 ar. 26

Il datore di lavoro committente, colui che affida attività lavorativa a ditte esterne, ai sensi dell'articolo 26 del D.Lgs. 81/2008, ha l'obbligo di promuovere la cooperazione e il coordinamento delle attività svolte da soggetti terzi, elaborando un unico documento di valutazione dei rischi interferenti (il cosiddetto DUVRI) per attuare le relative misure di prevenzione e protezione garantendo così la sicurezza dei lavoratori.
Il datore di lavoro dovrà quindi elaborare il DUVRI valutando tutti i rischi (sia i propri che quelli dell'azienda appaltatrice) che potrebbero dare interferenza durante lo svolgimento dell'attività lavorativa.


Richiedi il preventivo


 

SEDE OPERATIVA
Via D. Cimarosa nr. 8, 24125 Bergamo

Cel. 329.4740090 e mail. andrea.mazzoleni@geopec.it – geom.mazzoleniandrea@gmail.com

Iscrizione Albo dei Geometri di Bergamo nr. 3978 P.I. 03182300164

Certificatore Energetico accreditamento nr. 16575

  Site Map